Legge Sabatini

Scopri come richiedere l'erogazione
dei contributi della Legge Sabatini.


La Legge Sabatini è lo strumento di finanza agevolata a disposizione di quelle aziende che intendono investire in beni strumentali ed ampliare la propria produzione. Tale incentivo è erogato dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) per Piccole e Medie Imprese (PMI), sotto forma di contributo per la copertura degli interessi sui finanziamenti bancari erogati per l’acquisto dei beni strumentali.

Legge Sabatini: A chi si rivolge

I beneficiari del contributo sono le micro, piccole e medie imprese che al momento della presentazione della domanda rispettino i requisiti previsti dal decreto ministeriale, quali:
  • sono regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese o nel Registro delle imprese di pesca.
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali.
  • non rientrano tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti considerati illegali o incompatibili dalla Commissione Europea.
  • non si trovano in condizioni tali da risultare imprese in difficoltà.
  • hanno sede in uno Stato Membro purché provvedano all’apertura di una sede operativa in Italia entro il termine previsto per l’ultimazione dell’investimento.

Legge Sabatini: cosa finanzia

I finanziamenti ammessi dalla nuova Sabatini, riguardano i beni nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni” ovvero spese classificabili nell'attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile, come declamati nel principio contabile n.16 dell’OIC (Organismo italiano di contabilità), nonché a software e tecnologie digitali. Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”. Tuttavia gli investimenti devono soddisfare alcuni requisiti, quali:
  • Autonomia Funzionale.
  • Correlazione del bene all’attività produttiva.

Nuova Sabatini: finanziamento agevolato

Con la legge Sabatini l’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario. Tuttavia il finanziamento che può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare, deve rispettare determinate caratteristiche: di durata (max. 5 anni), di importo (dai 20 mila ai 2 milioni di euro) di copertura (deve essere utilizzato per coprire interamente l’investimento). Il contributo del Ministero dello sviluppo economico viene erogato ad un tasso d’interesse agevolato annuo, pari al:
  • 2,75% per gli investimenti ordinati.
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali.

Devi avviare o rinnovare la tua gelateria, la tua pasticceria, il tuo bar oppure la tua attività commerciale?

Approfitta dei fondi a disposizione.